Crea sito

FRASI CELEBRI....
(raccolta di frasi, sentenze, polemiche, ironie e quant'altro sul Pavia Calcio)

Armando Calisti

armando-calisti.jpg (62547 byte)

 

 

 

 

"Vorrei far notare, tra l'altro, che in questo momento con 4 punti siamo in zona play-off, nonostante tutto quello che si diceva prima del campionato. Purtroppo questo è emblematico dello spirito pavese: la critica al di là della ragione." (14-09-2006)

Una scelta dettata dalla riduzione del budget?
«Non solo. La scorsa stagione ci siamo affidati a gente affermata perché pensavamo ci potesse garantire continuità
di rendimento. Ma così non è stato. Meglio puntare allora
su un gruppo giovane e sbarazzino, nella speranza che possa
suscitare più entusiasmo nell'ambiente» (02/07/2006)
Il campionato finisce col Pavia ultimo in classifica a 26 punti


Come giudica invece la scelta del Ravenna di ingaggiare quattro ex giocatori del Pavia?
«Io non avrei mai preso quattro titolari da un'altra
squadra della stessa categoria perché se poi le cose vanno
male la delusione è doppia, visto che altrove i giocatori avevano reso».
Il Ravenna vince il campionato di C1 e va dritto in B, con Sciaccaluga e Chianese protagonisti

 

«Con la retrocessione si è chiuso un ciclo. Ora si apre una nuova fase, che ci auguriamo possa contribuire a riportare entusiasmo in tutto l’ambiente. L’organico è incompleto ma dovrebbe essere definito nel giro al massimo di dieci giorni. Al momento dunque non è possibile parlare di obiettivi». (06/06/2007)

"I dirigenti fanno i dirigenti; i tifosi fanno i tifosi" (10/10/2007)


Cuccurullo: "Tornerete sul mercato per comprare qualche giocatore svincolato?"
No, perchè siamo convinti che la squadra possa esprimersi meglio di così (10-10-2007)

Sito ufficiale del Pavia Calcio il 22/10/2007 19:54:54
Il centrocampista Daniele Speranza ha firmato oggi pomeriggio un contratto annuale con l'A. C. Pavia. Domani mattina alle ore 10.30 sosterrà il primo allenamento con gli Azzurri.

17/02/2008
"Signori si nasce, io lo nacqui"
L'Armando si esibisce in gesti da educanda durante Pavia-Mezzocorona, dopo il gol del 3-2 siglato da De Vincenziis.
Scarica il video:

18/03/2008
"Mancano 8 punti alla salvezza"
Il Pavia aveva 34 punti. Finisce il campionato con 42 ma deve disputare i play-out.

22/03/2008 , della serie, manco per sbaglio....
"Il nostro programma è proseguire nel nostro progetto"
Domanda: "L'anno prossimo si punterà alla promozione?"
Risposta: "Non è detto".

12/7/2008 - in attesa della C2...
"Mah, in realtà tra proprietà, comproprietà o prestito cambia poco. La vera inversione di rotta è la presenza di 5-6 giovani del vivaio in rosa. Una svolta di cui siamo orgogliosi. Ma naturalmente ci vorrà un po’ di tempo". La rosa è stata fatta di corsa: parecchi giocatori sono arrivati ad agosto. 
I tifosi che cosa si possono aspettare da questa squadra? Almeno un campionato più tranquillo di quello concluso?
«Quello di sicuro. E’ una buona squadra, che ha la possibilità secondo me di fare molto bene. Poi vedremo la prova del campo».
Il Pavia si salva all'ultima giornata grazie ad un gol di Carbone all'85' contro la Sanbonifacese.

15/9/2008 - con la squadra nei bassinfondi
"E poi non dico che preferisco perdere giocando bene, ma certo è meglio un pareggio con una bella prestazione che vincere deludendo"

18/11/2008 - dopo due vittorie...e prima di due sconfitte!
«Cosa è cambiato? Non saprei dare una spiegazione, così come non riuscivo a capire che cosa non andasse prima»

"I nostri ultimi risultati dimostrano invece che il nostro progetto era valido d’altronde le critiche costruttive vanno bene, ma le altre lasciano il tempo che trovano: chi ha criticato solo sulla base dei risultati dovrebbe vergognarsi".

Ultima questione, la cessione di Nohman: «Non è una bocciatura da parte nostra, anzi continuo a pensare che sia un buon attaccante. Ma visto il clima che si era venuto a creare - ogni volta che toccava palla veniva fischiato - è comprensibile che abbia chiesto di andare via. Forse c’è stata una mancanza di carattere del giocatore, ma il clima non lo ha aiutato.

 

Vincenzo Chianese

 04/08/2006

Vincenzo Chianese.jpg (51090 byte)
"Io voglio restare a Pavia, sto aspettando un segnale dalla società"
Chianese firma per il Ravenna all'ultimo minuto del calcio mercato

Alberto Savino

4/1/2007

Savino.jpg (7184 byte)
"Salvarsi? Basta poco: bisogna buttarla dentro e non prendere gol".
Savino si rivela uno dei peggiori difensori degli ultimi anni, riuscendo a farsi saltare in velocità anche da gente come Araboni.

Vincenzo Bevo

bevo.jpg (10607 byte)

 

La parabola della stella Vincenzo Bevo....

 

8 Dicembre 2000
Brutta tegola sul Messina alla vigilia del derby di Palermo. Nel corso della partitella in famiglia si è infortunato Vincenzo Bevo. Il centrocampista ha appoggiato male la caviglia destra in uno scontro di gioco con Pippetto Romano, procurandosi una forte distorsione. Subito soccorso, è stato accompagnato al vicino Policlinico per effettuare delle lastre che non hanno evidenziato ulteriori complicazioni. Il giocatore dovrà osservare almeno una settimana di assoluto riposo

da un forum:
Inviato: Lun Lug 04, 2005 6:37 pm Oggetto:
BEVO VINCENZO, nato a Pontricelli (Napoli) l'8 Gennaio 1975
ha 30 anni compiuti..
ma è forte forte..

Davanti alla difesa, alla Pirlo, agirà Vincenzo Bevo che nello scorso campionato ha indossato la casacca dell’Igea Virtus.
(Corriere del Giorno,
15-07-2005)

TARANTO,
26.11.05 - Vincenzo Bevo e Francesco Mignogna sono rimasti a casa, non fanno parte della lista dei convocati per la sfida di domani pomeriggio, anche se Bevo trascorrerà la vigilia in compagnia della squadra. notasport.it

03-01-2006
L'avventura tarantina termina ingloriosamente per Vincenzo Bevo che individua il responsabile del suo fallimento: "Raimondo Marino mi ha deluso profondamente". Un'accusa circostanziata, che l'ex Igea Virtus giustifica: "Ha sempre sostenuto di essere una persona corretta, di rispettare i suoi giocatori, ma con me e qualche altro elemento (Mignogna?, ndr) non si è affatto comportato bene".
- Bevo, ma lei cosa rimprovera al tecnico?
"Ha reso pubbliche situazioni che, ammesso rispondessero a verità, dovevano rimanere nel chiuso dello spogliatoio. E' nato tutto dopo la partita di Rieti quando Marino si è permesso di riferire alla stampa che
il sottoscritto si allenava con scarso impegno. Ma stiamo scherzando? In tanti anni di carriera mai nessuno mi aveva umiliato in questa maniera".
- Tutto qui?
"Bè, diciamo pure cho ho mal digerito la mancata convocazione in occasione della sfida con il Potenza. Avevo lavorato bene per tutta la settimana, ero stato impiegato anche nella partitella del giovedì, ma al sabato mattina mi è stato detto che non ero nelle condizioni ideali per scendere in campo. Marino, addirittura, mi aveva chiesto di allenarmi anche la domenica mattina per accelerare i tempi di recupero, ma una volta allo "Iacovone" sono stato bloccato perchè per l'indisponibilità di un mio compagno (Di Domenico, ndr) dovevo tenermi pronto. A quel punto mi sono sentito davvero preso in giro perchè mi sono domandato: ma sono o non sono nelle condizioni di scendere in campo?".
- Visto che la sua volontà era quella di rimanere a Taranto, non si poteva trovare un compromesso?
"Ma come posso continuare a lavorare con un allenatore che inventa certe cose? Avremmo anche potuto parlarne, chiarire, ma lui ha preferito mancarmi di rispetto dandomi in pasto a stampa e tifosi, quasi come se i 12 punti di distacco dal Gallipoli dipendessero esclusivamente da Vincenzo Bevo o da qualche altro elemento".
- Vuol farci capire che si sente usato?
"No,
mi sento preso per i fondelli. Soprattutto se penso che contro il Gallipoli ho continuato a giocare nonostante un dolore fortissimo alla caviglia. Per amore della maglia, dei tifosi e per rispetto del tecnico stesso e della società ho finto di essere a posto, ma da quella maledetta domenica sono cominciati i mei guai. Se mi fossi rifiutato, probabilmente sarei ancora a Taranto".

Vincenzo Bevo prosegue la sua "carriera" a Pavia dove, per l'insipienza di alcuni dirigenti locali, spunta un ricco biennale continuando a far danni....

18.08.2007 Bevo torna a casa! (unica gioia).....continua....

Intanto, dopo che il Pavia è riuscito a disfarsene (non senza un adeguato contropacco, D'Agostino), ci giungono notizie sempre meno rassicuranti su Vincenzino nostro...

Lunedi 16 Luglio 2007 ore 15:00
Scafatese, idea Bevo
Non si dà tregua sul mercato la Scafatese. Ora il direttore sportivo Vito Giordano ha un’altra idea per il
centrocampo: l’esperto Vincenzo Bevo del Pavia, ex Pisa e Taranto negli ultimi anni. Sarebbe un altro grande colpo
per i canarini.
 


Potenza, 29 agosto 2007
Bevo:"Ci toglieremo molte soddisfazioni quest'anno"
Bevo:"Più vedo giocare la nostra squadra e più sono convinto che quest'anno potremo toglierci molte soddisfazioni. Anche questa sera abbiamo disputato un'ottima gara dimostrando di essere in palla. A mio avviso ce la giocheremo con tutti e non partiamo battuti con nessuno. Personalmente sto entrando gradualmente in forma e giono dopo giorno la condizione migliora. Spero di poter essere presto al cento per cento."



21-10-2007 Il Quotidiano della Basilicata
Potenza
Lo avevamo anticipato mercoledì: Vincenzo Bevo non rientra più
nei piani tecnici di Pasquale Arleo. Lo testimoniano i fatti: anche
contro il Martina il centrocampista campano va in tribuna. Letteral-
mente non è stato convocato, ma può sedersi a guardare i compa-
gni giocare come accaduto a San Giovanni Valdarno. Eloquente
che Arleo gli preferisca Nino Falanga, classe ‘90.


Motorino della mediana, Amoruso ha anche discrete qualità tecniche che
servirebbero ad una Nocerina orfana di un regista di ruolo e che
guarda per questo anche in casa Potenza: piace parecchio il metronomo
Vincenzo Bevo, che non trova spazio nell'undici lucano e potrebbe accettare
l'eventuale proposta rossonera.
Giuseppe Bove - Il Mattino - 10-12-2007


Gaucho88, 11/12/2007 22.20:
Da quello che ho sentito dire ieri sera dal presidente Vella,cioè che
il forte centrocampista arriverà molto probabilmente dal potenza
calcio....secondo me facendo qualke ricerca sui vari siti della squadra....
potrebbe essere o il giocatore Domenico Tassone che ha giocato sia in c1
che in c2...oppure di Vincenzo Bevo giocatore molto esperiente, che
quest'anno ha collezionato mi pare solo 3 presenze nel potenza...in
passato ha avuto esperienza anche in serie B...speriamo che si tratta davvero
di uno di questi 2....



Potenza, 14 dicembre 2007
Rescissione consensuale del contratto con Bevo
Il centrocampista Vincenzo BEVO (classe 1975) non è più un giocatore
del Potenza SC. In giornata è avvenuta la rescissione consensuale degli
accordi contrattuali che lo legavano alla società rossoblù.
Il Presidente Giuseppe Postiglione augura migliori fortune all’esperto
giocatore anche in considerazione delle acclarate qualità umane e
professionali.



La Città
15-12-2007
Ha cominciato la stagione in corso a Potenza. Belmonte e Chiancone lo conoscono alla perfezione, sanno che il miglior Bevo può dare alla mediana della Scafatese un tasso tecnico superiore all'attuale.
 

 

Ma Bevo non fa danni solo nel calcio reale. Anche nel virtuale, il potente regista napoletano viene nominato sovente.....

MESSAGGIO PER: F.C. Humus - Marco Silvestrini (Mordano) - Ciao abbiamo
lo stesso problema a centrocampo con due gioc da 64. Ce li scambiamo??
così risolviamo il problema?? il mio è Vincenzo Bevo. Fammi Sapere.
Chiunmque fosse interessa mi faccia sapere. Grazie!!
Alex Brandi (Zebrius Alex F.C. , Serie C4), 11/14/2002 1:35:32 PM



Inviato: Lun Lug 04, 2005 6:41 pm Oggetto:
judge ha scritto:
OT mode on:
una scheda stile hattrick no?
OT mode off
perdonatemi per la battutona
Vincenzo Bevo
TSI = 4 800, 30 anni, accettabile di forma
Una persona simpatica, equilibrata e onesta.
E' buono in esperienza e accettabile in carisma.

Resistenza: formidabile Parate: tremendo
Regia: formidabile Passaggi: buono
Cross: insufficiente Difesa: debole
Attacco: accettabile Calci piazzati: buono

Sito Pavia Calcio
pavia_logo.gif (3521 byte)

Si completa un centrocampo davvero importante
Il Pavia ha ingaggiato Vincenzo Bevo ('75'), centrocampista centrale di notevole esperienza. Ha giocato infatti nella Salernitana, Catanzaro, Palermo, Messina. Si tratta di un giocatore di grande affidabilità e di alto livello per la C1. La scorsa stagione ha giocato nel Pisa. Tecnicamente è un regista con alta capacità di contrasto. 24/7/2006 17:44:44

No comment....

Massimo Marchetti

massimo-marchetti.jpg (33911 byte)

"Non pensiate che col Rodengo sarà facile vincere"
(22/08/2007)

Il Rodengo dà una lezione di calcio al Pavia espugnando il Fortunati per 1-3

Renzo Cavioni

"Com'è Bevo?"
"Altro che Sciaccaluga, questo qui 2 tocchi, palla bassa e veloce e si va dritti in porta" (Salice Terme, estate 2005)

 

24/10/2006
Domenica il loro grido è stato: non mollare..mai!
Ed i ragazzi non hanno mollato. E non devono mollare, nessuno deve mollare: società, tecnici, giocatori. Dobbiamo essere più forti delle difficoltà e consapevoli che siamo una squadra che vale.

Il campionato finisce col Pavia ultimo in classifica a 26 punti

 

23-12-2007
In Piemonte, a costi di diventare impopolare, a mio parere la squadra ha giocato male.
Commento a margine di Valenzana-Pavia-1-0, gara orribile e giocata in maniera disastrosa dagli azzurri.

Lazzaretti & Zanchi
 

06-06-2007

Il socio Ugo Lazzaretti spiega, invece, il senso della scelta della società di via Alzaia: «Madocci garantisce la giusta continuità a tutto del Pavia, a cominciare dai giovani, che riteniamo un settore strategico per il futuro della società. E’ stato il secondo di Morgia, il suo vice, quindi sappiamo come lavora, l’impegno che mette nelle cose che fa».

Anche il direttore amministrativo della società di via Alzaia, Alessandro Zanchi, fa capire come la scelta di Madocci risponda all’ esigenza di potenziare il vivaio.

Il 9 ottobre, Madocci, l'uomo giusto per il Progetto, viene esonerato dopo sole 7 partite di campionato.

13/04/2008
Domanda: Anche per la soddisfazione dei tifosi?
Risposta di Zanchi: “Certo dato che hanno un ruolo importante sia sul piano sportivo, che su quello economico. Vogliamo spettatori contenti del prodotto. Comunque per la prossima stagione pensiamo a proposte mirate a migliorare il rapporto tra società e spettatori”.

16/04/2008, fax dalla Questura: "in riscontro alla vostra nota pervenuta in data 10/04 u.s. si comunica che l'associazione calcistica Pavia con nota del 10u.s. nella persona del DG Ing Armando Calisti, ha ribadito l'indisponibilità, all'interno dello stadio P.Fortunati, di striscioni riguardanti la tifoseria sia ospite che locale"

Massimo Tarantino

06-06-2007

Il direttore sportivo Massimo Tarantino, riconfermato, seppur non ufficialmente, dai vertici del Pavia: «Madocci è l’uomo giusto per un progetto che ha nei giovani la sua ragione d’essere. Rispetto all’anno scorso la società punterà sì a giovani promettenti provenienti da altre società, perlopiù di serie A e B, ma anche sui propri giovani, sui giocatori del proprio vivaio».

Il 9 ottobre, Madocci, l'uomo giusto per il Progetto, viene esonerato dopo sole 7 partite di campionato.

 

23-07-2007

«Vogliamo fare bene e riscattare la scorsa deludente stagione. Sta nascendo una squadra che può regalare delle soddisfazioni ai tifosi, con il giusto mix di elementi giovani ed esperti".

 

Stefano Todeschini

25-11-2007

Domanda: Todeschini di nuovo terzino; era meglio mediano?

Tode: Lo stesso, accetto qualsiasi ruolo. Come disse Picasso:"faccio quello che non so fare, intanto imparo".

Marco Veronese

Campionato 2006-2007:

A Foglio: "oh! Guarda che stiamo giocando a calcio"
A Paolo Rossi: "Non so più cosa dirti"
Ad Anania, riferendosi alla sua risposta al pubblico pavese dopo il gol preso da 55 metri con la Pistoiese: "A La Spezia eri un uomo morto"

Alessandro Fogacci

Fogacci esclude che il Pavia possa avere un'altra brutta partenza, come l'anno scorso:'' Allora la squadra era stata rifondata completamente e poi era troppo recente la delusione per la retrocessione-spiega il difensore toscano- Questa volta invece sono rimasti l'allenatore e parte del gruppo dell'anno scorso, una base solida da cui ripartire.", 07/08/2007

Stefano Todeschini



''Questa volta pero' la societa' ha completato subito la rosa e la differza si e' vista" dice Tode, 07/08/2007

Il Pavia inizia col botto: 5 punti nelle prime 5 partite, in piena zona play-out

Amedeo Mangone

«Sì, anche la difesa è a posto, con la conferma di Donato e Stefanini e il rientro di alcuni giovani dai prestiti - spiega Mangone - diciamo che abbiamo puntato su una strategia diversa. L’anno scorso c’erano tre centrali in rosa, Fogacci, Belotti e Donato, nell’ipotesi iniziale di una difesa a tre (con il tecnico Madocci, poi esonerato, ndr). A me piace giocare con la difesa a quattro e dei tre uno sarebbe rimasto fuori. Abbiamo rinunciato a Belotti non perché non fosse bravo, tutt’altro, ma perché ha caratteristiche analoghe a Fogacci, sul quale abbiamo deciso di puntare. E Donato con lui si combina meglio, essendo rapido nelle coperture».
Per la fascia sinistra, invece, Mangone ha fiducia in D’Agostino. «E’ vero, l’anno scorso ha alternato prestazioni buone e non, ma secondo me ha grandi margini di miglioramento, gli serve solo maggiore convinzione nei propri mezzi». 15/07/2007

Donato viene accantonato in panchina dopo tre partite a favore di Acerbi. D'Agostino viene parcheggiato in tribuna da subito.

Arturo Gerosa, 22/11/2008

«Chi ha emesso sentenze troppo presto si sbagliava: se si semina bene poi si raccoglie. Io sono sempre stato fiducioso, anche dopo le tre sconfitte consecutive»Dal punto di vista fisico, sono contento delle risposte che ho dalla squadra, che tiene bene il campo fino alla fine della gara. Domenica contro un avversario che gioca a mille come il Varese abbiamo dovuto adeguarci e siamo stati all’altezza, ma anche in precedenza contro l’Itala San Marco sul 2-0 nella ripresa ripartivamo per cercare il terzo gol. Anche il fatto che non ci sono infortunati è segno che si lavora bene».
Il Pavia, la domenica successiva, perde malissimo la trasferta di Vercelli. Carbone e Campolonghi escono anzitempo per infortunio.